Giugno 15, 2024
Tour nel Chianti o tour nelle Langhe

Tour nel Chianti o tour nelle Langhe

Una guida comparativa per aiutarti nella difficile scelta!

Scegliere la destinazione perfetta per un tour enogastronomico in Italia può essere anche molto difficile. L’Italia, lo sappiamo noi che la viviamo, è bella e particolare in ogni regione. Se però dovessimo scegliere tra due regioni vinicole famose come il Chianti e le Langhe, quali potrebbero essere le caratteristiche che ci potranno aiutare?

Entrambe le regioni, Toscana e Piemonte, offrono esperienze uniche e indimenticabili, ma quale si potrebbe adattare meglio ai tuoi gusti? In questa guida comparativa esplorerò per te le caratteristiche distintive di ciascuna regione, dai vini pregiati alle attrazioni culturali, per aiutarti a prendere una decisione informata.

Panoramica delle zone vinicole

Chianti

Il Chianti si trova nel cuore della Toscana, una delle regioni più conosciute d’Italia. I suoi paesaggi collinari, i vigneti, i borghi medievali, fanno del Chianti una destinazione da sogno per gli amanti del vino, del buon vivere e della storia. Per il vino, riusciamo a risalire al XIII secolo, una tradizione di produzione di vini di alta qualità.

Langhe

Le Langhe, nel cuore del Piemonte, sono famose per i loro vini robusti e paesaggi notevoli ed attraenti. Questa zona è caratterizzata da vigneti ben curati, castelli storici e una ricca tradizione culinaria. Anche le Langhe hanno una storia vinicola che risale a tempi antichi, con il Nebbiolo che è uno dei suoi vitigni più rappresentativi.

I vini Chianti

La zona del Chianti è celebre per i suoi vini rossi a base di Sangiovese. Qui ti elenco i tipi di Chianti, suddivisi per zona di produzione, qualità delle uve e invecchiamento.

Chianti DOCG

  • Chianti DOCG: Prodotto con almeno l’80% di uve Sangiovese, invecchiato per un anno.
  • Chianti Superiore DOCG: Uve selezionate, minimo 12% di alcol, invecchiato per nove mesi.
  • Chianti Riserva DOCG: Uve di qualità superiore, invecchiato per due anni, minimo 12,5% di alcol.
  • Chianti Gran Selezione DOCG: Uve selezionate da vigneti specifici, invecchiato per trenta mesi.

Chianti Classico DOCG

  • Chianti Classico DOCG: Prodotto nella zona storica, con almeno l’80% di Sangiovese.
  • Chianti Classico Riserva DOCG: Invecchiato per due anni e tre mesi in bottiglia.
  • Chianti Classico Gran Selezione DOCG: Uve selezionate da vigneti specifici, invecchiato per trenta mesi.

Denominazioni specifiche

  • Chianti Colli Aretini DOCG
  • Chianti Colli Fiorentini DOCG
  • Chianti Colli Senesi DOCG
  • Chianti Montalbano DOCG
  • Chianti Montespertoli DOCG
  • Chianti Rùfina DOCG

Queste denominazioni identificano vini prodotti in aree specifiche all’interno della zona del Chianti.

I vini Langhe

Nebbiolo e altri vitigni

Il vitigno dominante delle Langhe è il nebbiolo, affiancato da dolcetto, barbera, freisa, arneis, favorita, pelaverga, nascetta, pinot nero e chardonnay. Il nebbiolo si trova in quattro sottovarietà: michet, lampia, rosè e bolla.

I vini delle Langhe: le DOCG più famose d’Italia

Dal nebbiolo otteniamo due dei più rinomati vini italiani: Barolo e Barbaresco.

  • Barolo: Il Re dei vini ed il Vino dei Re. Un corposo, intenso, gustoso e profumato vino.
  • Barbaresco: Degno compagno che si gioca le prime posizioni nei più rinomati ristoranti ed enoteche del mondo.

Altre DOCG

  • Roero: Prodotto nell’omonima zona a nord-ovest di Alba.
  • Dolcetto di Diano d’Alba: Situato a sud di Alba.
  • Dogliani: A sud della zona del Barolo.
  • Alta Langa: Conosciuto per il suo spumante.

Le DOC delle Langhe

Oltre alle prestigiose DOCG, le Langhe vantano 7 Denominazioni di Origine Controllata (DOC) di rilievo:

  • Barbera d’Alba
  • Dolcetto d’Alba
  • Dolcetto di Ovada
  • Langhe
  • Nebbiolo d’Alba
  • Verduno Pelaverga
  • Alba

Esperienze enogastronomiche

Tour nel Chianti

Un tour nel Chianti offre l’opportunità di degustare vini eccezionali direttamente nelle cantine locali. Le degustazioni sono spesso accompagnate da prodotti tipici come l’olio d’oliva, formaggi e salumi. Non perdere i piatti tradizionali come la ribollita e la bistecca alla fiorentina.

Per creare il tuo personale Tour nel Chianti puoi affidarti a molti dei tour operator consolidati che vivono il territorio che potranno creare un Tour su misura delle tue esigenze. Avrai l’imbarazzo della scelta. Una su tutte, certamente Getyourguide

Tour nelle Langhe

Nelle Langhe, le degustazioni di vino sono un’esperienza sensoriale unica, spesso abbinate a specialità culinarie locali come il tartufo bianco di Alba, i formaggi DOP e la carne di Fassona. Le Langhe sono famose anche per i loro ristoranti stellati Michelin.

Un Tour nelle Langhe vede molti attori che si affacciano su questo mercato emergente. Te ne consiglio uno, locale, che ha una offerta particolare e mirata e che potrebbe rappresentare una bella alternativa ai grandi player del turismo della zona. Guarda la pagina Tour Langhe di SlowDays.

Paesaggi e cultura

Chianti

Il Chianti è rinomato per i suoi paesaggi inconfondibili, colline verdeggianti, cipressi e campi dorati. I vigneti hanno colori e sfumature variegate ma piuttosto simili tra di loro. I borghi medievali come Greve e Radda, offrono una visione storica, mentre la cultura locale, gli eventi ed i festival, rendono il vino un motivo di celebrazione.

Langhe

Le Langhe offrono panorami spettacolari con colline vitate di diverse sfumature, imponenti castelli arroccati sulle colline. Città come Alba, Barolo, Monforte sono il cuore culturale della regione. Ospitano eventi enogastronomici di rilievo come la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco.

Attività e attrazioni

Chianti e Langhe

Le attività di questi due territori sono andate via via offrendo esperienze simili. Toru in bici, splendidi trekking, visite culturali e tour enogastronomici sono offerte che ormai si trovano in entrambe le regioni. Per tutti i gusti e per tutti i budget.

Alloggio e ospitalità

Chianti

Nel Chianti, gli alloggi spaziano dagli agriturismi rustici ai bed & breakfast accoglienti, fino agli hotel di lusso e relais. Molte strutture offrono pacchetti speciali che includono degustazioni di vino e cene gourmet.

Langhe

Anche nelle Langhe, l’ospitalità è di alto livello, con agriturismi affascinanti, eleganti bed & breakfast e hotel di lusso. Alcuni alloggi sono situati in antichi castelli o residenze storiche, offrendo un’esperienza unica.

Clima e periodo migliore per visitare

Chianti

Il Chianti gode di un clima temperato, con estati calde e inverni miti. I periodi migliori per visitare sono la primavera e l’autunno, quando il clima è piacevole e i vigneti sono in piena attività. Non è però sbagliato pensare alle estati, per godere di qualche struttura con piscina oppure all’inverno, per abbinare qualche attività culturale.

Langhe

Le Langhe hanno un clima continentale, con inverni freddi ed estati calde. La vendemmia in autunno è uno dei momenti più affascinanti per visitare, quando le colline sono coperte di viti pronte per la raccolta.

Per entrambe le regioni, l’autunno rappresenta anche il momento di godere di sapori intensi come il tartufo!

Accessibilità e trasporti

Chianti

Raggiungere il Chianti è relativamente semplice grazie alla sua vicinanza a Firenze e Siena. Le opzioni di trasporto includono auto a noleggio, autobus e tour organizzati. Muoversi all’interno della regione è facile grazie alle numerose strade panoramiche.

Langhe

Le Langhe sono facilmente accessibili da Torino e Milano. Anche qui, noleggiare un’auto è la scelta migliore per esplorare la regione. Esistono anche tour organizzati che offrono pacchetti completi.

Concludendo

Entrambe le regioni, Chianti e Langhe, offrono esperienze indimenticabili per gli amanti del vino e della buona cucina. La scelta dipende dai tuoi gusti personali e dalle esperienze che desideri vivere.

FAQs

  • Qual è il periodo migliore per visitare il Chianti?

La primavera e l’autunno sono i periodi migliori per visitare il Chianti, grazie al clima mite e alle attività nei vigneti.

  • Cosa rende unico il vino Chianti?

Il Chianti è unico per il suo vitigno principale, il Sangiovese, che conferisce al vino un gusto armonico e una struttura equilibrata. Una politica molto oculata di promozione ha fatto conoscere questo vino in tutto il mondo, già da molti anni.

  • Quali sono le principali attrazioni nelle Langhe?

Le Langhe offrono un paesaggio che è diventato patrimonio Unesco, eventi enogastronomici come la Fiera del Tartufo Bianco di Alba e come Vinum in primavera e cantine di alto livello ma anche di tipo famigliare ed accogliente.

  • Come posso spostarmi nel Chianti?

Muoversi nel Chianti è semplice con un’auto a noleggio, ma esistono anche tour organizzati e autobus locali. Il treno è anche una buona opzione.

  • Quali sono i vini principali delle Langhe?

I vini principali delle Langhe includono il Nebbiolo, il Barolo e il Barbaresco, noti per la loro eleganza e complessità.

  • Dove posso soggiornare nel Chianti?

Nel Chianti puoi scegliere tra agriturismi rustici, bed & breakfast accoglienti e hotel di lusso. L’offerta è molteplice e davvero per tutte le tasche.

  • Quali esperienze enogastronomiche sono disponibili nelle Langhe?

Nelle Langhe puoi partecipare a degustazioni di vino, food tour, ricerca del tartufo, degustazioni guidate di formaggio e corsi di cucina.

  • Come raggiungere le Langhe?

Le Langhe sono facilmente raggiungibili da Torino e Milano, con auto a noleggio o tour organizzati. Per muoversi tra i vari paesi delle Langhe è consigliabile avere un mezzo proprio oppure affidarsi ad un tour guidato.

  • Cosa rende speciale il Nebbiolo?

Il Nebbiolo è speciale per i suoi tannini pronunciati e le note aromatiche di rosa, ciliegia e spezie. Un vino che, a seconda della zona di produzione e degli anni di invecchiamento, sviluppa profumi e sentori molto diversi tra loro.

  • Qual è la differenza tra Barolo e Barbaresco?

Il Barolo è generalmente più robusto e tannico, mentre il Barbaresco è più elegante e raffinato, ma entrambi provengono dal vitigno Nebbiolo. Cerca gli articoli di confronto tra Barolo vs Barbaresco per avere una migliore idea.